Nelle Terre di Matilde: tra Pievi, Acque e Sentieri - Villimpenta Sabato 9 Maggio 2015

Quando: Sabato 9 Maggio 2015 ore 18.00

Dove: Castello Scaligero Villimpenta

Organizzazione e contatti: Comune di Villimpenta

Descrizione breve: Celebrare adeguatamente la figura di Matilde di Canossa, nella ricorrenza del nono centenario della morte, è sicuramente impresa complessa, soprattutto da parte di un Sistema in cui i Comuni rappresentati sono i custodi dei luoghi che trovano identità nella figura della Grancontessa.
Abbazie, pievi, corti, rocche ancora oggi, a novecento anni dalla morte di Matilde di Canossa, ci fanno rimanere increduli per la bellezza, per la magnificenza, per la testimonianza della visione strategica politica ed economica a lei sottesa



PROGRAMMA E INFO



Celebrare adeguatamente la figura di Matilde di Canossa, nella ricorrenza del nono centenario della morte, è sicuramente impresa complessa, soprattutto da parte di un Sistema in cui i Comuni rappresentati sono i custodi dei luoghi che trovano identità nella figura della Grancontessa.
Abbazie, pievi, corti, rocche ancora oggi, a novecento anni dalla morte di Matilde di Canossa, ci fanno rimanere increduli per la bellezza, per la magnificenza, per la testimonianza della visione strategica politica ed economica a lei sottesa. Per tale ragione abbiamo costruito un percorso tematico che lega l’interpretazione di un pittore contemporaneo ai monumenti e ai paesaggi delle nostre terre, per cercare di presentare una mostra/viaggio nel territorio matildico che partisse dalla constatazione che è possibile cogliere, in un percorso che segue le tracce, la fisionomia e l'identità di luoghi che ci appartengono, una rilettura al contempo nuova ed antica perché carica della memoria dei mutamenti storico - culturali di un territorio e dei suoi protagonisti. La rassegna che ne è sortita, una mostra itinerante, insieme al catalogo, spero possa diventare un ulteriore e importante strumento di conoscenza, di approfondimento e di divulgazione delle emergenze artistiche, monumentali e paesaggistiche dei nostri luoghi.
Dalla mostra al territorio è poi il percorso ideale per suggerire di accostarsi prima alla pittura di paesaggio di Maurizio Setti che non rimanda solo alla ricerca di un florilegio della bellezza naturale quanto alla complessità di comunità che il territorio del Sistema Po Matilde abitano, a un territorio in grado di tradurre la bellezza in un palinsesto sedimentato volto a dare immagine e significato dell’abitare e del vivere in un prezioso ambiente geografico della nostra provincia. Comunicare anche alle nostre “genti “ la bellezza dei propri paesi, per rinvigorire l’orgoglio di essere di diritto i tenutari di una eccelsa e unica storia millenaria è l’altro aspetto importate di questa esposizione.